Gli UBU ad Ostia

ideazione e regia di Alfonso Santagata

dall’opera di Alfred Jarry

con Chiara Di Stefano, Daria Panettieri, Sergio Licatalosi, Alfonso Santagata

 

 

Gli UBU, mostruosi e ridicoli, fantocci crudeli e idioti più degli uomini, trucidano i nobili della famiglia del re Venceslao per appropriarsi degli ori e delle corone.

L’invenzione di lazzi e volgarità, di crudeltà e divertimento, ci accompagnano verso la farsa nera degli UBU.

 

“Per toccare il carattere estremo della scrittura drammatica, spingo gli attori all’ eccessività fisica come si trattasse davvero per loro di essere marionette ed ho costantemente in mente la favola semplicissima di Jarry: la favola di esseri innocenti e idioti che convivono con una grande violenza e una grande crudeltà.

Per arrivare all’attitudine drammatica di un corpo che si trasforma in marionetta, bisogna addentrarsi in un lavoro problematico con l’ attore, mettere in moto i sentimenti e la memoria: il midollo, come dice Artaud. Ovvero, se non padroneggi il tuo ritmo interiore e non hai un tuo respiro, rispetto a questa marionetta gigante, sarà lei a bruciarti.”

Alfonso Santagata

 

Una produzione Katzenmacher soc. coop. col sostegno di:

Ministero Beni e Attività Culturali – Regione Toscana – Comune di San Casciano V.P. – Comune di Gavorrano